Come faccio a sapere cosa voglio i miei clienti?

Come faccio a sapere cosa voglio i miei clienti?

Per sapere cosa voglio i tuoi clienti il modo più semplice è chiederglielo!

Cosa voglio i clienti? Per saperlo basta fare un sondaggio, fortunatamente la tecnologia oggi ci viene in aiuto.

Molte piccole imprese italiane non pensano neanche a fare un sondaggio ai propri clienti per avere informazioni utili, che possono essere trasformate in opportunità per fidelizzare il cliente, per migliorare il proprio servizio-prodotto, o magari per lasciarsi ispirare da nuove idee.

Spesso c’è la convinzione tra i piccoli imprenditori che i sondaggi sono una roba per le grandi imprese, mentre con dei costi veramente accessibili a tutti si possono ottenere importanti informazioni.

Decidere l’obbiettivo del sondaggio

La prima cosa che dobbiamo fare è decidere qual’è lo scopo del nostro sondaggio, in funzione dell’obbiettivo possiamo scegliere se fare un sondaggio con i nostri clienti, oppure su un pubblico che è fuori dalla nostra clientela.

Ma come decidere se fare un sondaggio sui nostri clienti oppure su persone esterne al nostro entourage?

Dipende dall’obbiettivo che ti sei dato, se vuoi avere dei feedback sul tuo prodotto-servizio allora devi fare un sondaggio sulla tua clientela.

Se invece vuoi lanciare un nuovo prodotto-servizio per conquistare nuova clientela devi necessariamente rivolgerti all’esterno della tua lista clienti.

Ricordati sempre di avere chiaro il tuo target, fondamentale per qualunque sondaggio.

Sondaggio sui nostri clienti

Scoprendo cosa pensano possiamo adottare delle strategie per migliorare la fidelizzazione dei clienti, oppure capire come è percepita la qualità del nostro prodotto-servizio che forniamo.

Insomma! Stai lavorando con persone che già ti conoscono quindi fare un sondaggio è un ottimo sistema per dimostrare che ci tieni a loro.

Se abbiamo una buona presenza online possiamo sfruttare i nostri canali web per sottoporre il questionario ai nostri clienti, utilizzare la nostra mailing list, il nostro sito o un canale social.

Ecco alcuni link per creare un sondaggio:

  • Google moduli (gratis, devi avere un account Gmail.
    Accedi tramite il menu in alto a destra, quello con i pallini, entra in drive crea un nuovo documento tramite il pulsante in alto a sinistra, seleziona altro/Moduli Google. Oppure se vuoi guarda questo video che ti spiega come utilizzare Google Moduli.)
  • SurveyMonkey (gratis nella versione base, pagamento il premium)
  • Survio (gratis nella versione base, pagamento il premium)
  • Sondaggio On Line (gratis nella versione base, pagamento il premium)

Una volta che avrai creato il tuo sondaggio potrai decidere se collegarlo al tuo sito, utilizzare i tuoi canali social, la mailing list oppure utilizzarli tutti insieme.

Lo scopo di questo post non è quello di fare una guida sulle modalità operative. Forse lo farò in seguito. Voglio solo darti qualche spunto di riflessione.

Vediamo ora quando fare un sondaggio per le persone che sono fuori dal nostro giro di clientela.

Sondaggio per coloro che non sono nostri clienti

Se devi lanciare un’innovativo servizio-prodotto per conquistare nuovi clienti, allora devi rivolgerti a delle piattaforme che ti permettono di farlo.

Sondaggi di questo tipo non vanno sottovalutati e andrebbero fatti prima di ogni nuovo progetto, un sondaggio ti permetterebbe di risparmiare molti soldi che avresti investito su progetti che non avrebbero riscosso l’interesse del pubblico.

Potresti pensare anche di fare una sponsorizzata su Facebook offrendo qualcosa in cambio, come una mini guida, un’ebook su un argomento specifico. Però che se cerchi una procedura più light questa non credo sia molto indicata.

Voglio suggerirti il servizio di Google Surveys che è a pagamento.

La cosa che trovo interessante del servizio di Google è che si rivolge ad utenti che hanno convenienza a rispondere sinceramente poiché guadagneranno il diritto di accedere a contenuti premium e a crediti Google Play.

Anche se esistono molti siti su internet che consento di fare sondaggi on line Google offre ormai una smisurata estensione del suo network. Le tue domande saranno visibili su una rete di siti molto visitati

Se sei giunto a leggere fin qui, intanto ti ringrazio. Non so se hai già fatto uso di sondaggi nella tua attività, se lo hai già fatto ti faccio i miei complimenti. Purtroppo molti piccoli imprenditori non danno importanza a questo strumento, chissà per quale motivo?

Ti va di farmi sapere cosa ne pensi dei sondaggi? Lascia un commento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER RIFLETTERE

“Noi non partiamo da un esagerato ottimismo sulla natura dell’uomo: noi crediamo alla sua imperfezione, sappiamo della sua corruttela originaria, viviamo anche noi nel peccato.”

ADRIANO OLIVETTI